Ordine Provinciale dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Modena

navigation Chiama

Newsletter n. 27 - 4 giugno 2021

 

Vaccinazioni

Non posso che esprimere profonda preoccupazione per quanto avvenuto durante l’open day nell’hub vaccinale di Bologna Fiere.
Pensare che a pochi chilometri dalla nostra provincia la giornata di accesso libero alla vaccinazione si sia trasformata in un’occasione di prolungato e caotico assembramento, deve essere motivo di riflessione per chi continua a ritenere l’hub soluzione a medio e lungo termine.

Il presidente

leggi

 

Quota iscrizione OMCeO Modena anni 2019 - 2020

AGENZIA ENTRATE: IN ARRIVO LE  CARTELLE ESATTORIALI QUOTA ORDINE 2019 E 2020 SOSPESE PER COVID 

Si invitano gli iscritti che hanno già provveduto a pagare la quota dell’Ordine per il 2019 e 2020 a  non tenere in considerazione la cartelle esattoriali che riceveranno da Agenzia Entrate Riscossioni.

 

Ringraziamento all'Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Modena

Ringraziamo l’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Modena che a seguito del nostro incontro ha ritenuto di divulgare sulla propria newsletter l’invito a sensibilizzare i clienti medici e odontoiatri alla comunicazione dell’indirizzo PEC all’Ordine di appartenenza, come previsto dalla vigente normativa.

leggi

 

USL Modena

Pubblicazione turni specialistica ambulatoriale - mese di giugno 2021

Pubblicato l'avviso degli incarichi a medici specialisti ambulatoriali interni, veterinari e di altre professionalità ambulatoriale disponibili presso i presidi ambulatoriali ai sensi dell’art. 20 dell’Accordo Collettivo Nazionale in vigore dal 31/03/2020 - mese di giugno - anno 2021.

leggi

 

 

Posta Elettronica Certificata

Obbligo PEC: in arrivo le sanzioni

Continua la raccolta degli indirizzi PEC di medici e odontoiatri che ottemperano all'obbligo normativo secondo le indicazioni di seguito riportate.

 
Si segnala che, con l’entrata in vigore del Decreto Semplificazione (D.L. n. 76 del 16/07/2020 – pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 178 del 16/07/2020 – S.O. n.24), è rafforzato l’obbligo di attivazione della casella di Posta Elettronica Certificata (PEC), già previsto dalla Legge 2/2009, per tutti i professionisti iscritti agli Albi, con l’introduzione di sanzioni significative.
Nella fattispecie è fatto obbligo all’Ordine di procedere, previa diffida, alla sospensione dall’Albo per il professionista che non regolarizzerà la propria posizione e non comunicherà la propria PEC (la PEC depositata deve essere attiva, vi invitiamo a verificare).
Nel dettaglio, all’articolo 37, comma 1 lettera e) che tratta delle “Disposizioni per favorire l’utilizzo della posta elettronica certificata nei rapporti tra Amministrazione, imprese e professionisti” è riportato di seguito: “Il professionista che non comunica il proprio domicilio digitale all’albo o elenco di cui al comma 7 è obbligatoriamente soggetto a diffida ad adempiere, entro trenta giorni, da parte del Collegio o Ordine di appartenenza. In caso di mancata ottemperanza alla diffida, si commina la sanzione della sospensione dal relativo albo o elenco fino alla comunicazione dello stesso domicilio”.
Si invitano gli iscritti che non avessero ancora attivato o comunicato l'indirizzo PEC a provvedere quanto prima, inviando un messaggio di posta elettronica certificata all’indirizzo ordine.mo@pec.omceo.it  in quanto, in un immediato futuro, saremo costretti ad avviare le procedure previste dalla legge (diffida ad adempiere ed eventuali sanzioni). 
La comunicazione dovrà essere effettuata attraverso il proprio indirizzo PEC.
Si ricorda che la casella PEC è strettamente personale e deve essere riconducibile esclusivamente al titolare che l’ha registrata. Non è consentito utilizzare la PEC di familiari, altri soggetti o società, ai fini della comunicazione all’Ordine. A tal fine, si ricorda che sul sito è disponibile una convenzione stipulata con ARUBA PEC che permette di attivare un contratto triennale al costo di € 4.40 + IVA.
Prima di procedere alla comunicazione della PEC vi invitiamo a verificare se la stessa risulta già depositata accedendo al sistema INIPEC o alla vostra area riservata dal sito dell’Ordine
 

leggi