Ordine Provinciale dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Modena

navigation Chiama

Newsletter n. 35 - luglio 2021

Newsletter N. 35 - luglio 2021

 

 

 

 

OBBLIGO VACCINALE

DL 1 aprile 2021 n. 44 – procedura di sospensione

In ottemperanza all’art. 4 del DL 1 aprile 2021 n. 44 il Consiglio dell’Ordine dei medici chirurghi e odontoiatri di Modena nella seduta del 27 luglio u.s. ha deliberato all’unanimità la presa d’atto della prima sospensione di un collega per inosservanza dell’obbligo vaccinale, comunicato dal Dipartimento di Sanità Pubblica di Modena. Si ricorda che (art. 4 comma 6): “la sospensione mantiene efficacia fino all’assolvimento dell’obbligo stesso o, in mancanza, fino al completamento del piano vaccinale nazionale e comunque non oltre il 31 dicembre 2021”.

 

MEDICINA GENERALE

Ricerca soluzioni condivise per copertura ambulatorio assistenza primaria loc. Migliarina (Carpi)

Si è svolto giovedì 29 luglio u.s. alla presenza di: Tamara Calzolari Assessore del Comune di Carpi, gli avvocati Antonella Giglioli e Claudia De Minico oltre a Fabrizio Gigli in rappresentanza dei cittadini di Migliarina, Maria Cristina Tazzioli  farmacista di Migliarina, Sfefania Ascari e Anna Franzelli in rappresentanza dell’AUSL di Modena, Carlo Curatola presidente OMCeO Modena, un incontro sollecitato dalle rappresentanze della comunità delle frazioni di Migliarina-Budrione  di Carpi sul tema della criticità riscontrata nell’individuare un medico  di medicina generale per lo studio medico in località Migliarina. Il presidente dopo avere ascoltato le richieste presentate accuratamente dagli avvocati, dalla farmacista, dalle  altre rappresentanze e dall’Assessore del Comune di Carpi ha rappresentato lo scenario in cui verte attualmente  la medicina generale in termini di risorse umane disponibili alla copertura degli incarichi di assistenza primaria. Degli 8 ambiti carenti banditi per l’assistenza primaria del territorio di Carpi solo 2 sono stati al momento ricoperti, in analogia a quanto accade per tutta la provincia di Modena dove solo 12 ambiti carenti su 53 hanno trovato copertura.
Le difficoltà odierne provengono da una scarsa sensibilità in tema di programmazione da parte degli enti preposti alla mappatura del fabbisogno. Oggi siamo pronti a sollecitare delle soluzioni che possano, a medio termine, provare a dare delle risposte alla situazione di Migliarina  e a tutte le situazioni locali che andranno necessariamente in sofferenza in termini di copertura.
È di questi giorni la notizia che la nostra regione provvederà ad un incremento di corsisti del 159,9% (da 95 a 246 unità a cui si sommeranno quelle previste con accesso per Decreto Calabria).
I corsisti, seppur nella limitazione del massimale previsto dalla ACN, potranno costituire una soluzione efficace in attesa di un insediamento definitivo di un medico di medicina generale.
L’assessore Calzolari ha esposto quanto a livello comunale è stato prodotto in termini di incontri e di azioni attivate al fine di provare a risolvere la problematica sollecitando regione, azienda e medici del territorio.
La Dirigenza AUSL ha opportunamente spiegato le difficoltà in termini di reperimento di risorse umane mediche ed infermieristiche non solo sul territorio ma anche in ambito ospedaliero che ha caratterizzato questa pandemia.
Tutti gli attori si sono resi disponibili ad un monitoraggio attento delle variabili che possano incidere positivamente sulla soluzione alla carenza.
L’Ordine di fa garante di seguire fino all’auspicata risoluzione l’evoluzione della vicenda.

 

ENPAM

Modello D, scadenza rinviata al 15 settembre
 

Il Consiglio di amministrazione dell’Enpam ha rinviato a metà settembre il termine di presentazione del modello D.
Una norma statale ha infatti spostato al 15 settembre la scadenza per pagare alcune imposte, con la conseguenza che solo in vista di quella data molti iscritti avranno a disposizione i dati utili per compilare il modello D Enpam.

leggi

 

CORSO DI FORMAZIONE IN MEDICINA GENERALE

FIMMG Formazione Emilia Romagna

Durante il Consiglio Nazionale della FNOMCeO svoltosi in data 23 luglio u.s. il presidente Curatola ha rilasciato un’intervista  provando a dare soluzioni sulla carenza delle risorse umane ed economiche utili ad un evoluzione progettuale della medicina generale così come è prevista dal PNRR.
Nella stessa direzione nei giorni successivi a livello regionale si segnala la nota regionale pervenuta da FIMMG Formazione Emilia Romagna  che fa seguito alla richiesta di un incremento sostanzioso del contingente numerico di corsisti della medicina generale per il bando del prossimo triennio. Saranno 246 a fronte dei 95 dell’anno precedente.

leggi

 

OMCeO MODENA

Posta Elettronica Certificata – il grazie del presidente a tutti gli iscritti

“Cari colleghi vi ringrazio per l’attenzione con la quale avete risposto ai molteplici appelli e solleciti al fine di ottemperare all’adempimento previsto dalla legge in merito alla PEC.
Ritengo opportuno, a tal proposito, condividere con voi il consistente lavoro di raccolta fatto nell’interesse di tutti, mettendo a confronto i dati odierni con quelli già pubblicati sul sito alla data del 30.4.2021.
Rimane da fare ancora qualche passo. Invito pertanto tutti i colleghi a verificare di avere comunicato la PEC accedendo all’area riservata del sito dell'Ordine (previa registrazione - verranno inviate le credenziali di accesso alla mail personale depositata presso la segreteria) e in caso contrario ad attivarla e/o depositarla quanto prima.
Il presidente
 

Si segnala che, con l’entrata in vigore del Decreto Semplificazione (D.L. n. 76 del 16/07/2020 – pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 178 del 16/07/2020 – S.O. n.24), è rafforzato l’obbligo di attivazione della casella di Posta Elettronica Certificata (PEC), già previsto dalla Legge 2/2009, per tutti i professionisti iscritti agli Albi, con l’introduzione di sanzioni significative.
Nella fattispecie è fatto obbligo all’Ordine di procedere, previa diffida, alla sospensione dall’Albo per il professionista che non regolarizzerà la propria posizione e non comunicherà la propria PEC (la PEC depositata deve essere attiva, vi invitiamo a verificare).
Nel dettaglio, all’articolo 37, comma 1 lettera e) che tratta delle “Disposizioni per favorire l’utilizzo della posta elettronica certificata nei rapporti tra Amministrazione, imprese e professionisti” è riportato di seguito: “Il professionista che non comunica il proprio domicilio digitale all’albo o elenco di cui al comma 7 è obbligatoriamente soggetto a diffida ad adempiere, entro trenta giorni, da parte del Collegio o Ordine di appartenenza. In caso di mancata ottemperanza alla diffida, si commina la sanzione della sospensione dal relativo albo o elenco fino alla comunicazione dello stesso domicilio”.
Si invitano gli iscritti che non avessero ancora attivato o comunicato l'indirizzo PEC a provvedere quanto prima, inviando un messaggio di posta elettronica certificata all’indirizzo ordine.mo@pec.omceo.it  in quanto, in un immediato futuro, saremo costretti ad avviare le procedure previste dalla legge (diffida ad adempiere ed eventuali sanzioni). 
La comunicazione dovrà essere effettuata attraverso il proprio indirizzo PEC.
Si ricorda che la casella PEC è strettamente personale e deve essere riconducibile esclusivamente al titolare che l’ha registrata. Non è consentito utilizzare la PEC di familiari, altri soggetti o società, ai fini della comunicazione all’Ordine. A tal fine, si ricorda che sul sito è disponibile una convenzione stipulata con ARUBA PEC che permette di attivare un contratto triennale al costo di € 4.40 + IVA.
Prima di procedere alla comunicazione della PEC vi invitiamo a verificare se la stessa risulta già depositata accedendo al sistema INIPEC o alla vostra area riservata dal sito dell’Ordine

leggi

 

ZECCA ITALIANA

Moneta celebrativa professioni sanitarie

Si ritiene opportuno informare dell’iniziativa relativa alla coniazione da parte dell’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato  di una moneta celebrativa dedicata alla professioni sanitarie. Opera dell’artista Claudia Momoni, la moneta raffigura due professionisti sanitari, un uomo e una donna , impegnati nella lotta al COVID19, la scritta Grazie, il profilo di un cuore, una croce medica e la sigla RI quale Repubblica Italiana. Questa iniziativa costituisce un concreto riconoscimento ai Professionisti sanitari che tanta passione e abnegazione hanno posto, professionalmente e umanamente, in questa emergenza pandemica che ha investito il pianeta. La moneta verrà esposta nella sala riunioni dell’Ordine di Modena come segno di riconoscenza rivolta ai professionisti modenesi impegnati nella lotta al COVID 19.

leggi

 

OMCeO MODENA

Insediamento ufficio stampa

Il Consiglio dell’Ordine dei medici chirurghi e odontoiatri di Modena nella seduta del 27 luglio u.s. ha deliberato l’insediamento del proprio Ufficio stampa. A far data dal 1° settembre sarà la giornalista Paola Ducci ad affiancare il presidente e la già insediata Commissione area strategica e comunicazione nella complicata sfida ad una comunicazione sempre più puntuale e appropriata

leggi

 

REGIONE EMILIA ROMAGNA

Bandi per corsi MET

Pubblicati sul Bollettino ufficiale della Regione Emilia-Romagna (Burert) - parte terza - n. 224 del 28 luglio 2021 - gli avvisi per la partecipazione ai corsi regionali che consentiranno di conseguire l'idoneità a svolgere l'attività di Emergenza Sanitaria Territoriale.
Possono presentare domanda, entro il 12 agosto 2021, i laureati in medicina e chirurgia, iscritti all'Ordine dei medici chirurghi e odontoiatri, a fronte della presentazione di un curriculum formativo e professionale, che intendano svolgere attività emergenza sanitaria territoriale convenzionata (118, emergenza territoriale, Pronto soccorso, medicina d’urgenza).
Ad ogni singolo corso possono accedere al massimo 24 medici, fatta eccezione per la partecipazione presso l’Azienda USL di Piacenza ove i posti disponibili sono 17.

 
Di seguito i links del BUR in oggetto:
AUSL Piacenza
AUSL Ferrara
AUSL Romagna

leggi