Ordine Provinciale dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Modena

navigation Chiama

Newsletter n. 39 - settembre 2021

Newsletter Ordine dei Medici

 

 

 

 

Comunicato Stampa

Il futuro della sanità modenese alla festa del PD. L’intervento del presidente dell’Ordine dei medici di Modena.
 

A seguito del confronto pubblico sul futuro della sanità modenese svoltosi il 14 settembre u.s. si riporta il comunicato stampa del presidente dell'Ordine dei medici chirurghi e odontoiatri di Modena

leggi

 

17 settembre: giornata per la sicurezza delle cure - le iniziative delle Aziende sanitarie modenesi  

L'Ospedale di Sassuolo si tinge di arancione

Le tre aziende sanitarie provinciali, Azienda USL di Modena, Azienda Ospedaliero-Universitaria di Modena e Ospedale di Sassuolo SpA, aderiscono il 17 settembre, come indicato dalla Regione Emilia-Romagna, alla “Giornata nazionale per la sicurezza delle cure e della persona assistita”, istituita nel 2019. Corretta identificazione del paziente, ricognizione farmacologica, prevenzione cadute, igiene delle mani, protezione individuale: questi i temi cardine della sicurezza delle cure che, quest’anno, si è arricchita di un focus sulla sicurezza del percorso nascita e del benessere materno-fetale nei luoghi che assistono la nascita e della sicurezza delle cure di madre e neonato nei primi mille giorni di vita. Per l’occasione su TRC, all’interno della trasmissione mattutina “Detto Tra Noi”, si parlerà della Giornata con due operatori dell’Ospedale di Sassuolo e, a partire dalle 19.30, la Ghirlandina e l’Ospedale di Sassuolo verranno illuminati di arancione. I siti web e i profili social delle Aziende ospiteranno specifici contenuti in tema di sicurezza delle cure.  

leggi

 

FNOMCeO

Intervento della FNOMCeO in merito all’evento in tema di COVID19 organizzato in Senato

La Federazione degli Ordini dei medici (Fnomceo) è immediatamente intervenuta in merito alla questione dell’evento promosso dalla senatrice Roberta Ferrero, proprio a Palazzo Madama sottolineando come il medico non debba adottare pratiche «delle quali non sia resa disponibile idonea documentazione scientifica e clinica, valutabile dalla comunità professionale e dall’autorità competente. Né deve adottare o diffondere terapie segrete». Di seguito l’articolo del Corriere della Sera che illustra la posizione della Federazione.

leggi

 

Associazione Italiana Huntington Emilia Romagna

L’Ordine di Modena incontra l’Associazione AIHER

In data 09/09/2021 il dott. Carlo Curatola, Presidente dell’Ordine dei Medici di Modena, ha ricevuto presso la Sede dell’Ordine il sig. Antonio Fontana, in rappresentanza (o past president) dell’Associazione Italiana Huntington Emilia Romagna AIHER Odv.
Come è noto, la malattia di Huntington (MH) è una malattia neurodegenerativa, a decorso progressivo, caratterizzata da disordini del movimento, deterioramento cognitivo e manifestazioni psichiatriche. La MH è ereditaria, ha forti implicazioni sociali per il paziente e per la famiglia, può insorgere a qualunque età.

  1. Sintomi cognitivi. Chi è affetto dalla MH presenta un declino cognitivo progressivo ed inesorabile. I sintomi cognitivi in un primo momento sono insidiosi e non sempre riconoscibili, ma presto arrivano ad incidere profondamente sulle funzioni quotidiane (pensiero, giudizio, memoria, capacità organizzative).
  2. Sintomi motori. Ai movimenti involontari, più frequentemente di tipo coreico, si associa una progressiva alterazione della capacità di compiere i movimenti volontari, con comparsa di incoordinazione e bradicinesia, con estrema variabilità interindividuale.
  3. Sintomi comportamentali. Altri sintomi tipici della malattia sono l’apatia, l’irritabilità e la depressione a cui più raramente si associano disturbi ossessivo compulsivi, psicosi e disinibizione. La perdita di peso è una caratteristica ricorrente ed è spesso presente fin dalle prime fasi della malattia; ha molteplici cause, alcune ancora non conosciute ed è elevato il rischio che evolva in un vero e proprio quadro di malnutrizione.

L’insieme dei sintomi conduce inevitabilmente all’invalidità, all’allettamento e alla morte nel giro di 10-25 anni.

 
Nel corso dell’incontro è stato esaminato il Piano Diagnostico Terapeutico Assistenziale (PDTA) per la malattia di Huntington (MH), approvato il 25/05/2020 dal Direttore Generale della DIREZIONE GENERALE CURA DELLA PERSONA, SALUTE E WELFARE della Regione Emilia Romagna MH .

Il PDTA:

  • dispone un approccio multidisciplinare alla malattia, prevedendo specificatamente l’intervento di Neurologo, Genetista, Psicologo, Psichiatra, Neuro-radiologo, Fisiatra, Fisioterapista, Logopedista, Dietologo, Dietista, Infermiere, Specialista in cure palliative, Assistente sociale, Educatore professionale;
  • assegna un ruolo importante al Medico di Medicina Generale (MMG) nei diversi stadi della malattia.

Il processo per l’attuazione del PDTA nelle singole ASL è alle prime battute; sarebbe quindi augurabile che anche il MMG fosse rappresentato nei Gruppi di lavoro incaricati di definire nel dettaglio come le singole ASL:

  • organizzeranno la presa in carico dei pazienti e dei famigliari, tenendo conto delle risorse disponibili e da reperire, delle necessità di formazione al lavoro in gruppi multidisciplinari,
  • predisporranno gli indicatori per monitorare l’efficacia e l’efficienza dei percorsi realizzati.

 

PEC

A fine mese partono le diffide e le successive sospensioni dagli albi

Caro Collega,
come saprai, il DL 16 luglio 2020 n. 76 “Misure urgenti per la semplificazione e l’innovazione digitale” (cd. Decreto Semplificazione), pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 17 luglio 2020 all’art. 37 comma 7 bis prevede la sanzione (ope legis) della SOSPENSIONE DALL’ALBO per i professionisti che non comunicano la propria PEC (ora domicilio digitale) all’Ordine di appartenenza.
L’Ordine, ha nei mesi scorsi promosso numerosi solleciti effettuati tramite sito, newsletter e Bollettino, ma nonostante i nostri sforzi mancano ancora all’appello un considerevole numero di PEC. L’Ordine ha l’obbligo di legge, pena il commissariamento, di diffidare gli Iscritti che ancora non avessero attivato o comunicato la propria PEC procedendo poi dopo 30 giorni alla sospensione. Abbiamo prorogato il più possibile l’invio delle diffide, ma nella prima settimana di ottobre procederemo all’invio. Puoi controllare la tua posizione accedendo all’area riservata del sito dell'Ordine dei medici chirurghi e odontoiatri.
- Se non hai ancora attivato un indirizzo PEC ti invito a farlo quanto prima.
L’Ordine di Modena mette a disposizione dei propri iscritti una convezione con Aruba disponibile sul sito alla sezione Comunicazioni. (La convenzione Aruba PEC/Ordine prevede un costo triennale di € 4,40 + IVA successivamente rinnovabile).
In caso di attivazione con questa procedura l’indirizzo PEC verrà depositato all’Ordine direttamente da Aruba.
- Se hai già attivato una casella certificata ma non l’hai ancora comunicata all’Ordine ti sollecito a farlo quanto prima mandando una PEC all’indirizzo ordine.mo@pec.omceo.it
Sono certo che comprenderai correttamente la mia premura nel sollecitare la tua attenzione su un’inadempienza che dovrà essere sanata “quam celerrime posset” per evitare spiacevoli sanzioni disciplinari imposte dalla legge.
Carlo Curatola

leggi

 

OMCeO Modena

Pagamento quota iscrizione all'albo anno 2021

Cari Colleghi,
ricordo a tutti il pagamento della quota di iscrizione agli albi (scaduta il 31 gennaio 2021).
Se non ha i ancora provveduto puoi utilizzare l’avviso a suo tempo ricevuto da Agenzia Riscossioni, e se in tuo possesso, o richiederne un duplicato via mail all’indirizzo ippocrtate@ordinemedicimodena.it 
Colgo l’occasione per ricordarti che, se avevi attivato la domiciliazione bancaria sul C/C, dal 2020 Agenzia delle Entrate Riscossione non permette più il sistema di addebito automatico e ha attivato  la possibilità di effettuare i versamenti con altre modalità (anche online).
Carlo Curatola

leggi

 

OMCeO Modena

Titoli di specializzazione: obbligo di deposito presso l’Ordine di appartenenza

Si ricorda che il DPR 5 aprile 1950 n. 221 prevede l’obbligo di inserimento nell’Albo dei titoli di specializzazione. Questi titoli devono essere da te comunicati all’Ordine di appartenenza.
Per facilitare la verifica dei tuoi dati in nostro possesso e procedere ad eventuale integrazione è attiva sul sito OMCeO Modena  l’area riservata agli iscritti.
Accedendo all’area riservata potrai visionare i dati registrati sull’Albo:
-        data e numero di iscrizione all’Albo professionale
-        precedenti iscrizioni presso altri Ordini
-        codice ENPAM
-        indirizzo di residenza, postale e professionale
-        recapiti telefonici
-        stato del pagamento della quota di iscrizione
-   dati relativi ai titoli di laurea, abilitazione, titoli abilitanti, specializzazioni, dottorati e master.
La procedura prevede la possibilità di modificare e/o aggiornare i dati depositati presso l’Ordine con l’invio di una semplice e.mail  e, nel caso di deposito di nuovi titoli, con l’inoltro dell’autocertificazione corredata dalla copia di un documento di identità.
Per accedere all’area riservata  dovrai effettuare una prima registrazione nell’apposita sezione inserendo il codice fiscale (ti ricordo che questa procedura rimarrà attiva fino al 30 di settembre data dopo la quale l’accesso sarà consentito soltanto con SPID).
La procedura invierà immediatamente la password alla mail personale dell’iscritto depositata presso L’Ordine (se non la ricevi verifica la congruità dell’indirizzo mail in nostro possesso telefonando al numero 059/247711).
Con codice fiscale e password sarà possibile accedere  all’area riservata.
Se non hai ancora comunicato il tuo indirizzo mail ti invito a farlo quanto prima scrivendo a ippocrate@ordinemedicimodena.it
 

leggi